Contributi agricoli: l’inps non li comunica più


La scadenza per il pagamento dei Contributi agricoli unificati relativi al primo trimestre 2017 è fissata come di consueto per il 16 settembre, tuttavia i contribuenti quest’anno non si vedranno più recapitare al proprio domicilio la lettera contenente tutti i dati per il pagamento di quanto dovuto, ma dovranno reperire tali informazioni nel proprio "Cassetto previdenziale aziende agricole", direttamente o attraverso gli intermediari abilitati. A renderlo noto è stato l’istituto stesso con una comunicazione alle proprie sedi territoriali. Si tratta – spiega Confagricoltura Piacenza - di una novità che modifica radicalmente il sistema di comunicazione relativo al pagamento dei contributi agricoli unificati per i datori di lavoro agricolo, allineandosi a quello già in uso per i lavoratori autonomi agricoli dal 2016, che avrebbe meritato tempi e modalità di comunicazione diversi e soprattutto un preavviso più ampio.

 

“Come Confagricoltura – sottolinea Filippo Gasparini, presidente di Confagricoltura Piacenza - abbiamo formalmente rappresentato all'Istituto la nostra contrarietà e la nostra preoccupazione per l'iniziativa assunta unilateralmente, senza un congruo periodo di preavviso e senza alcuna informativa preliminare.
In ogni caso ci siamo già attivati per cercare di ottenere dall'Istituto un file contenente i dati e le informazioni per il pagamento dei contributi agricoli unificati da parte dei datori di lavoro nostri associati, analogamente a quanto già ottenuto per i lavoratori autonomi agricoli, così da poter consentire alle nostre aziende di provvedere, attraverso i nostri uffici, nei tempi utili e nel rispetto della scadenza. La mera informatizzazione – conclude Gasparini – non sempre è semplificazione, certamente non lo è in questo caso.” (Confagricoltura Piacenza)